Tag

,

E questa domenica vi porto con me in un viaggio in un mondo al di là delle ultime foreste, al confine del grande nord dove comincia la terra dei soli ghiacci. Del ghiaccio, Iperborèa possiede il candore, la purezza tagliente, quell’odore non odore che solo chi ha ispirato il vento del Nord può riconoscere. L’odore del freddo che scende nelle nari, nella gola, nei polmoni fin giù nello stomaco a restituire leggerezza ed euforia.

Questa fragranza di Lorenzo Villoresi è stata studiata, composta, rivisitata, a lungo prima che il profumiere fiorentino sentisse di aver realizzato la sua “idea originaria”…. Ma cedo la parola agli esperti di Extrait perché ve ne raccontino la storia…

“An icy floral green” potrebbe descrivere Iperborea. Un profumo per chi desidera una fragranza fresca che non sia “il solito agrumato”. Per chi ha amato l’attualità dell’Eau Première di Chanel N. 5. Per chi adora la montagna ma è affascinato anche dal fragoroso mare del Nord. Per le anime mediterranee alla ricerca di mondi lontani e leggendari…

Annunci