Tag

, ,

Ed infine ci siamo. Dopo aver letto e riletto i vostri contributi, abbiamo deciso chi saranno i vincitori di questa Prima Edizione (?) del Concorso “Raccontaci il tuo Profumo”. Non è stato facile, credetemi. In realtà si tratta di “vincitrici”, ben tre. Al concorso hanno partecipato anche i signori uomini, i quali però si sono messi molto meno in gioco delle donne. Hanno inviato slogan, frasi ad effetto, ma sono le donne ad aprirsi e a raccontarci un pezzetto di se stesse… insomma, a nostro parere, si sono meritate di vincere.

Il 1° premio, un “Love in White” dei Creed è stato assegnato ad Ida L. il cui racconto, fresco, laconico e velato da una certa ironia, ci ha colpiti tutti.

“Era il mio primo giorno di un nuovo lavoro.

Mi era stata regalata una pianta con fiori profumatissimi, da mettere sulla nuova scrivania.

Ero molto innamorata.

Entrai nella mia nuova stanza con addosso cospicue quantità di Chance di Chanel. Quell’odore di primavera, di fresco, di nuovo, quella leggerissima nota speziata, e poi fresie, profumo di cielo azzurro, di acqua che scorre, di siepi all’alba. Un profumo, il mio, che si fuse con il profumo dei fiori, dando alla mia stanza una impronta olfattiva che faceva sorridere, piacevolmente stupiti, tutti quelli che entravano. Anche quell’uomo di cui ero innamorata.

Non sto più in quella stanza, la pianta l’ho regalata, ho un lavoro diverso.

Anche quell’uomo, alla fine ho dovuto dimenticarlo.

Ma Chance di Chanel, il mio profumo, è ancora con me.”

Il 2° premio, “Il Profumo di Pantelleria” invece è stato assegnato a Laura L. per il suo suggerire il legame tra profumi e colori, o più in generale a quei continui rimandi ad altre arti e ad altri linguaggi cui l’arte profumiera si rivolge per svelare i suoi arcani.

“Profumo è…

Acqua Fiorentina

il violetto dell’orizzonte,

il ricordo struggente di te

che mi accompagna.”

Infine, fuori programma, una menzione speciale ad Antonella S. che racconta:

“Non saprei mai spiegare i miei profumi “tecnicamente” come vedo fare su molti articoli di blogger e giornalisti. Posso solo dirvi che a casa ho consacrato uno spazio in un mobile dove raccolgo le mie fragranze preferite. Non le cambio spesso, ma si sono succedute negli anni. E quando sento che sto per “abbandonare” un profumo, non ne finisco mai il flacone, cerco di fermarmi a metà.

Sicché in ciascuno di quei flaconi è conservata una parte della mia vita. Mi basta spruzzare qualche goccia per rievocare ricordi lontani, lacrime, gioie, uomini che sono stati miei amanti, città in cui ho vissuto, sapori di gioventù e di epoche passate… Più che in un album di foto, è nei miei profumi che ritrovo sentimenti, modi di essere, persone che sono intimamente parte di me…”

Anche tu, Antonella, puoi passare in profumeria a ritirare un premio speciale un Paisley di Etro, non previsto, ma sentivamo che il tuo contributo non poteva passare inosservato.

Infine voglio ringraziarvi tutte e tutti per i commenti inviati, i brevi racconti e per aver voluto condividere con noi la parte “emozionale” che così tanto ci lega alle nostre fragranze preferite: siete state bravissimi e bravissime e “scegliere” davvero è stata impresa difficile. Chissà potremmo pensare di ripetere il concorso per la primavera del prossimo anno. Raccogliete idee ed ispirazioni, per la vostra prossima occasione.

Vi abbraccio

Roberta

PS Le vincitrici possono passare in profumeria dal 15 Maggio 2012 a ritirare i loro premi che saranno conservati fino al 15 Giugno. In caso di difficoltà a raggiungerci contattateci via mail scrivimi@profumeriadriana.it o allo 0971/24150.

Annunci