Tag

, ,

Soho, New York.

“Un quartiere dove l’arte ha trovato la sua dimora di elezione, tra gallerie esclusive e residenze di artisti eclettici in un crocevia di razze, culture, colori e stili di vita provenienti da ogni parte del mondo”.

È qui che Etro ha aperto la sua ultima boutique. E come nel precedente Etro Via Verri, vuole celebrare il quartiere, la vita, la cultura, quel contesto di storie e personaggi in cui è stato accolto.

Greene Street, nato come maschile, ma perfetto anche sulla pelle femminile, è “una sinfonia speziata e ribelle. Unisce la tradizione e l’alchimia degli ingredienti naturali della linea Etro Profumi con l’avanguardia e la modernità di questo luogo in costante fermento ed evoluzione, dove ogni giorno nasce un quadro, una moda o il verso di una poesia”.

Quanto a me, lo sapete oramai, piacciono i profumi che cambiano, evolvono e mi stupiscono. L’apertura dal taglio secco e deciso è ottenuta cercando specifiche faccette di basilico e noce moscata. La violetta, una delle più preziose note delle fragranze maschili, ci accompagna intrigante verso le note d’Oriente. Verso il raffinato e prezioso Olibano “la resina di perdute città dell’Oman,  poi le onde talcate e muschiate della resina di laudano e infine la nota quasi carnale e satura di sole, dell’ambra grigia.

Annunci