Tag

, ,

Questa volta mi limito a tradurvi un articolo che mi ha molto colpito e che è stato pubblicato nel lontano 2008, ma in fondo Coco Mademoiselle è rimasto fedele a se stesso. Potete leggerne la versione originale su:

http://olfactorum.blogspot.it/2008/12/coco-mademoiselle-chanel-2004-love-was.html

“Mademoiselle! Così francese! Ma è così che la chiamavano tutti! Era autoritaria, esigente, ma si faceva adorare. Coco, il suo soprannome, e un profumo emblematico che rappresenta lo stile Chanel degli anni ’80. Una pietra miliare. Coco Mademoiselle rappresenta in profumeria quel che Chanel ha fatto per l’abbigliamento: arditamente aggiornare il suo gusto classico a quello moderno, esplorando nuove tecnologie, nuovi materiali, nuovi colori, senza tradirne lo stile.

Quel che c’è di fantastico nella costruzione di questo profumo, è che rimane un classico per la sua struttura, ma vive al passo dei tempi per le sue note olfattive. Una nota succosa e rotonda come la polpa della pera William, quel tocco di prugna sotto spirito che si ritrova nel meraviglioso N.18, un insieme che mi fa soccombere. Ed allora non stupisce che io ami questo Coco Mademoiselle. Inoltre i progressi fatti nel trattamento delle materie prime non sono poca cosa. Permettono di portare alla luce altre sfaccettature, quelle più trasparenti, dell’essenza di rosa, di gelsomino, vetiver e patchouli. Sono queste nuove materie prime, depurate, che sono state impiegate per Coco Mademoiselle.
Il patchouli sembra più arioso, la rosa trasparente e luminosa, il gelsomino cremoso e il vetiver di gran raffinatezza. Il talento di Jacques Polge è di anche di esplorare differenti faccette olfattive “sulla punta delle dita”; un fiorito, un chypré, gourmand, leggermente marino e boisé.
Queste faccette si muovono mentre il profumo evolve sulla pelle, con un sillage dolce, femminile, sensuale e riconoscibile. Da parte mia ci trovo un piccolo tocco legnoso-ozonico, pressoché verde, che mi fa pensare alla “natura dopo la pioggia”, questo conferisce a Coco Mademoiselle un’aria familiare e piacevole. Aggiungete una dose di muschi pregiati e qualche goccia di note gourmand per arrotondare ed addolcire ogni spigolosità conferendogli un effetto “cotone”, creando un autentico monumento olfattivo.
In effetti, Coco Mademoiselle è presto diventato un campione di vendite affrontando  Angel ed il suo fratello maggiore N°5. é sempre un piacere riconoscerlo per strada o sulla persona che si ama. Le donne sanno riconoscere la bellezza. Solo una riserva: mai troppo. Come il tailleur della stessa maison, la sobrietà si impone. Come dice la canzone della pubblicità “love was made for me and you…Of course, I love you, and with Coco Mademoiselle, you’re so Chanel !”.
Annunci