Tag

, , , ,

mercatino_natale

Forse un giorno vi scriverò un articolo degno e serio su Vanille Absolument de L’Artisan Parfumeur. Oggi voglio raccontarvela a modo mio.

Non amo le vaniglie. Cioè adoro il profumo della vaniglia, in particolare quell’odore inebriante, ricco di sfumature e contraddizioni che si sprigiona dalle bacche di vaniglia. Mi piace anche sentire nell’aria i profumi vanigliati…. ma indossare un profumo alla vaniglia … beh quella è un’altra storia. Le vaniglie non riesco a farle mie. Sono odori che mi piace sentire sugli altri e neppure sempre. E neppure in eccesso. E neppure tutti.

Oggi, fedele ai miei princìpi, che mi vogliono a provare, per qualche giorno, ogni profumo che ho sulle mensole, prendo coraggio e via il primo Whif! di “Vanille Absolument”. Amore a primo sniffo. Ed altri Whif! entusiasti ed increduli si sono generosamente succeduti.

Anche sulla sciarpa di lana. Sto per uscire. Fuori nevica a larghi soffici fiocchi. E mentre guardo estasiata la mia Via Pretoria piena di lucine, e la piazza, e l’albero bellissimo. Sento che indosso ho la fragranza della festa, della frutta secca tenuta sulle bancarelle, della pasta di mandorle (ottima!) che fanno da Brucoli. Del calore di un liquore dolce e caldo, che ti riscalda di piacevoli vampate.

È Natale! ed il mio naso riaffonda sognante e felice nella sciarpa.

Annunci