Tag

, , ,

Creme au Beurre Salé

Sudore, salato, questa in assoluto la prima immagine che mi viene alla mente al primo “sniffo” di Jeux de Peu. È un “blind trial”, sento le fragranze dai tester appena sconfezionati. Non guardo neppure il nome del tester, perché in qualche modo ti condiziona anche quello. È un gioco che mi piace fare quando mi arrivano prodotti nuovi in profumeria. Perché so che dopo avere letto il manuale di formazione, la rassegna stampa, frequentato la scuola, quel “primo sniffo” non sarà più lo stesso. Adesso sono soltanto io ed il jus, l’essenza.

Sudore, sale, e qualcosa di dolce e familiare. E quando dico “sudore” in realtà dico troppo, parlo di quello che avviene la mattina d’estate tra le lenzuola bianche che sanno di pulito e la pelle comincia sottilmente a traspirare. È l’odore della pelle, che può essere l’odore di due amanti che si coccolano, ma non è necessariamente un odore erotico. Anzi può essere tranquillamente l’odore di una mamma che allatta il proprio bimbo pelle sulla pelle, ed il profumo del latte dolce in sottofondo.

“Giochi di Pelle” in effetti il suo nome. Ma il Maestro Lutens non ama mai spiegare fino in fondo le sue fragranze, il nome ci svela qualcosa, le parole che usa per descrivere le sue creazioni, ci svelano altro, rivela solo alcune delle essenze usate… il resto è lasciato a chi ascolta. A ciascuno di interpretare, giocare con i ricordi, trovare.

Quando poi leggo parte del materiale formativo leggo che si tratta di una rievocazione dell’odore del pane. Pane? No. Ma innegabilmente c’è qualcosa ai limiti del gourmand. Piuttosto che del pane di tutti i giorni forse una brioche, o i panini al latte che adoravo quando ero bambina. Perché c’è qualcosa di cremoso che rimanda innegabilmente al latte

Salato e dolce, mi confonde. Caramellato quasi tostato….  Avete mai mangiato le caramelle al burro salato della Bretagna? Giocano tutte sul connubio di dolce e salato, un gusto che ti confonde esattamente quanto mi confonde il profumo. Trovo una perfetta rispondenza olfatto/gusto tra i due. Eppure non avevo mai pensato che l’odore della pelle fosse così vicino all’odore di una brioche, o di una delle più gustose caramelle che abbia mai mangiato.

Jeux de Peau è un profumo confortevole, una fragranza che può essere indossata di giorno o di sera, persino prima di coricarsi. La trovo rinfrancante, consolatoria. È volersi concedere un momento di introspezione, lasciarsi andare a sogni o ricordi. Non la indosserei per occasioni formali, ma per stare a casa da sola, per una passeggiata tra i miei pensieri o per incontrare quegli amici… di pelle, con cui non proveresti vergogna a sfogliare qualche vecchio album di foto.

Annunci