Tag

, , , , , , , ,

Il profumo delle ginestre selvatiche

Stamani non lavoro, sbrigàti i soliti arretrati caserecci, stamattina è la mia mezza giornata di riposo. Finalmente il sole ed ho una quantità di cose da fare.

Passeggiata col cane: è la passeggiata breve del mattino che serve soprattutto a schiarirsi le idee. Passiamo tra le piracanta ed i loro pennacchi bianchi dal delicato odor di miele. Le ginestre sono ancora in fioritura, ce n’è da inebriarsi i polmoni. È un profumo a tratti soave a tratti più prepotente, ma positivo, solare, leggermente fruttato (albicocca?).

Poi è il momento di raccogliere un po’ di rose, quelle che la pioggia continua di questi giorni ha salvato. Raccolgo solo le rose rosa, le gialle hanno appena un accento di profumo, quelle rosse non profumano affatto. Tra queste profumate invece puoi infilarci la testa e perderti tra sentori di pesca e quasi pera, tra note zuccherine e note più carnali distinguibili nei fiori sbocciati già da un po’.

Le farò essiccare per conservarne il profumo. Risentirlo in inverno mi fa un effetto strano, riscaldante, come sfogliare un album di foto…

Poi è il turno della menta. Rinfrescante, verde, leggermente canforata. Adoro usarla per aromatizzare il tè verde. Dunque tè verde in infusione per i dogmatici 5-6 minuti. Filtro e verso il tutto su abbondantissime foglie di menta e lascio in infusione a lungo… Un cucchiaino di miele per tazza (tè caldo) o bicchiere (tè freddo) e …. sono in Marocco.  A Marrakech in un aprile di tanti anni fa, quando con Giovanni ci godevamo i 30 e più gradi di un caldo sempre secco e piacevole. E quando ci si fermava per bere qualcosa, il tè verde con menta dolcissimo, pur servito caldo, era il migliore spegni-sete si potesse desiderare.

Non ho ancora finito, ci sono le fragoline di bosco da raccogliere. Odore inconfondibile, profumo di infanzia per eccellenza. Sarà per associazione di idee, però a sentire l’odore delle fragole di bosco, immagino subito una coppa di fragoline, limone e zucchero. Ma oggi le fragole, non raccolte per giorni, sono particolarmente mature, e ci colgo un inatteso profumo come di noce di cocco… ma che ci farà mai, un frutto tropicale fra le mie fragole? Ma è sabato, non lavoro, e sono libera di sentire anche cose che non ci sono. Saturday nonsenses che fanno bene all’immaginazione.

Effluvi di miele dai rami di piracanta

Last poppies

Rose da conservare

Menta rinfrescante

Tè verde alla menta... Moroccan memories Fragoline di bosco

Fragoline e menta, un bel duo di odori...

Il Profumo di questo sabato, 8 giugno 2013

Annunci