Tag

, , , , , ,

o.20887

 

3 profumi 3 stati d’animo di quando l’amore ci riempie il cuore. Questo il tema che lega le 3 creazioni di Bertrand Duchafour.

 

Amour Nocturne

E l’amore romantico, di quell’ora successiva al tramonto, in cui ci si sente in grado di conquistare qualsiasi cosa assieme o per la persona amata. Ha il sapore di lunghe passeggiate, tra stradine deserte di una città antica (Firenze). È autunno, non ci sono turisti in giro, e ci si perde tra muri di pietra ed inaspettati giardini. Ci si tiene per mano, si corre, si ride, ci si svuota l’anima come solo può accadere tra spiriti affini.

Il morbido legno di cedro ci avvolge, dando alla fragranza il suo caratteristico carattere “polveroso”, vellutato. Le note di latte caldo, caramello e cera d’api costruiscono la faccetta più intima ed introspettiva.

La dolcezza vellutata di un Irish Cream.

 Firenze Via dei Magnoli

 

Déliria

Dapprima lo avevo accantonato come la più ovvia delle 3 fragranze.  Mi pareva tutta troppo positiva e senza ombre, che ohibò ci fanno percepire la tridimensionalità come i chiaroscuri dell’arte. Bisogna spruzzarsene un po’ a pelle e lasciare che ci racconti la sua storia, ma senza perdersi nulla delle fragranti note iniziali. Déliria, coi suoi sapori di mela caramellata, grida la gioia più pura, quella che ti prende prima ancora che tu possa razionalizzarla e spiegartela, ci riporta in contatto col fanciulletto che c’è in ognuno di noi, ma che troppo spesso trascuriamo perché troppo adulti, troppo presi dalla vita vera… vera?!

Per chi crede che la Gioia Pura sia un aspetto da non trascurare della vita, altrettanto che le altre emozioni.

La sfacciata esotica allegria del rhum.

Skin on Skin

Un profumo intrigante che occorre sentire e risentire per capire e goderselo. Affascinerà chi ama Traversée du Bosphore, e/o chi gli rimproverava d’essere troppo dolce. In Skin on Skin le note zuccherine sono molto meno ovvie, celate dietro un duo iris-cuoio dapprima un po’ spigoloso, restio a svelarsi.  Poi man mano si riscalda sulla pelle, ma ci vuole davvero un po’ di tempo (1-2 ore?), allora si alzano discrete le note di fondo, muschi, rosa, vaniglia, temprati da lavanda e whisky. Sono queste note più rotonde che restano a scaldarti i polsi ed il collo, come un intimo abbraccio.

Consigliato a chi ama le conquiste difficili e, armato della pazienza di aspettare, non soffre dell’incertezza dello svelarsi.

Il gusto ruvido, apparentemente spigoloso, di un whisky maturato per anni nelle Sherry Oak Casks.

Annunci