Tag

, , , ,

frosted_iris_

Il Palais Royal del Louvre ospita un gran numero di profumi che il Maestro Serge Lutens ha creato negli anni, in collaborazioni con i migliori nasi profumieri.

Alcune di queste fragranze sono disponibili in profumeria, per altre occorre invece aspettare una visita parigina per poterci affondare il naso.

Sono davvero saltata sulla sedia quando ho saputo che due dei grandi classici di Serge Lutens, normalmente disponibili solo a Parigi, saranno sulle nostre mensole a farci compagnia per tutto l’inverno: Iris Silver Mist e Fourreau Noir. Disponibili in quantità limitata, ma pronti ad essere annusati fin dalla vostra prossima visita in profumeria.

Irish Silver Mist

È diventata in breve la fragranza di riferimento per tutti i parfumisti quando si parla dell’iris. L’essenza più preziosa della profumeria, quella che racconta tutta la cura, la tradizione, le antiche conoscenze fin dalla coltivazione…

3 anni sono quelli che i preziosi tuberi devono passare in piena terra per poter crescere riprodursi e sviluppare appieno le basi odorose. Ma una volta estratti dal terreno ancora non profumano.

3 anni di maturazione in locali ventilati dovranno passare affinché il tubero sviluppi appieno il suo odore poudré, a tratti pungente ma sempre raffinato ed elegante. Pensate 6 anni di attesa per ottenere qualche goccia della preziosa essenza. Soltanto in Italia ed a Grasse si è conservata la tradizione artigianale, soltanto i migliori profumi usano l’iris non di sintesi. Soltanto Iris Silver Mist, Chanel 19, presentano l’iris naturale in altissima concentrazione.

Non si vede nulla ma la fragranza rivela la storia.

Bagliori argentati su un fondo di nebbia sottile.

Sotto i nostri stessi occhi, le note polversose

Sono trasformate in una fragranza iridescente.

 

Iris Silver Mist è un’ode all’iris, al suo carattere raffinato, a tratti altezzoso, ma sempre luminoso ed elegante. È un odore pulito, polveroso e croccante come la brina sui fiori prima che i raggi del sole la carezzino.

Iris Silver Mist è una fragranza di grande carattere, che divide: o la si ama alla follia o la si odia, ma non lascia mai indifferenti. Si apre con un tocco verde di galbano, che esalta l’effetto ghiaccio, poi arriva subito un’esplosione a freddo di iris, cuore iridescente della fragranza. Nelle note del ricordo il benzoino cinese ed un incenso appena accennato e luminoso scaldano il cuore terroso dell’iris e ci accompagnano per ore.

Italia – Il silenzio intorpidisce il sole.

Con le loro voci secche, le cicale recitano il canto dell’estate,

gli iris fioriscono fragili e potenti in ciuffi altezzosi.

In Toscana, per lungo tempo, i loro rizomi essiccati

Hanno profumato la biancheria negli armadi.

A questa antica usanza si ispira un profumo costruito intorno

A una bruma farinosa, luminosa e ricca di iris.

Sublime eleganza da portare sulla pelle,

su un fazzoletto bianco di lino, sotto un mohair.

Il suo nome evoca un lusso dimenticato, da custodire.

Iris Silver Mist, la grazia assoluta.

Annunci